Associazione culturale SINOPIA ONLUS

STATUTO

Articolo 1

Come da Atto Costitutivo, l’associazione culturale SINOPIA ONLUS è un’organizzazione di persone impegnate a operare nel campo della cultura per lo sviluppo pacifico dei rapporti tra tutti i Popoli e i Paesi della Terra.

L’associazione culturale SINOPIA ONLUS si ispira ai principi della solidarietà, dell’uguaglianza e della fraterna collaborazione tra i popoli, contro ogni forma di razzismo e di oppressione, per la salvaguardia dei diritti umani collettivi e individuali, per il consolidamento della pace nel mondo.

Articolo 2

L’Associazione non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di solidarietà socio-culturale per lo sviluppo del lavoro, dell’amicizia, della solidarietà e della pace tra tutti i Popoli e i Paesi della Terra.

Pertanto si impegna a:

a) promuovere attività di produzione, scambio e cooperazione nel campo della cultura, della scienza, delle arti, delle attività sociali e di valorizzazione delle risorse locali, umane e ambientali, mediante relazioni e convenzioni con istituzioni elettive, gruppi e associazioni professionali, enti, organizzazioni sociali, università, istituti di ricerca, centri studi. Negli ambiti specifici, s’impegna a sollecitare una cooperazione culturale, artistica, tecnica, scientifica, economica;

b) promuovere gemellaggi tra enti e istituzioni di Paesi europei ed extraeuropei;

c) promuovere e organizzare mostre, rassegne, conferenze, convegni, seminari, manifestazioni culturali, concerti, spettacoli in genere, nonché festival, viaggi di studio, di lavoro volontario e turistici;

d) promuovere iniziative di carattere sociale, economico, culturale, sportivo, con il fine di perseguire e potenziare l’attività dell’Associazione;

e) curare la pubblicazione di libri, periodici, monografie, documenti, cataloghi, bibliografie, prodotti multimediali, ecc. per la conoscenza della storia, della cultura e della realtà socio-economica dei Popoli e dei Paesi con i quali, di volta in volta, si troverà a operare, e tutti i corsi di studio inerenti alle attività menzionate;

f) L’Associazione potrà svolgere ogni altra attività non in contrasto con i principî e i valori associativi a cui il presente Statuto e l’Atto Costitutivo sono ispirati.

Articolo 2.1

In esecuzione a quanto sancito dall’Art. 2, l’Associazione istituisce e rende operative due aree di progetto, rispettivamente di carattere editoriale e multimediale, cosí denominate:

1) Sinopia Libri;

2) Sinopia Multimedia.

All’interno di tali aree di progetto e per mezzo di esse, i soci dell’Associazione potranno concretamente sviluppare le attività previste ai titoli: a), b), c), d), e), f) dell’Art. 2 del presente Statuto

Articolo 2.2

Il progetto editoriale Sinopia Libri consisterà nella pubblicazione e nella promozione di testi e autori di rilevante valore artistico, storico, filosofico, ecc. che per ragioni contingenti e/o strutturali non hanno facile accesso ai normali canali editoriali e distributivi.

Il progetto Sinopia Multimedia articolerà la programmazione delle altre attività associative, con particolare riferimento a quelle elencate nel titolo c) dell’Art. 2.

Articolo 3

L’Associazione è disciplinata dall’Atto Costitutivo e dal presente Statuto, e agisce nei limiti delle leggi internazionali, nazionali, delle leggi regionali, e dei principi generali dell’ordinamento giuridico.

L’Associazione potrà aderire ad Associazioni Regionali e Statali perseguenti le stesse finalità di cui all’Art. 2.

Articolo 4

Possono essere soci dell’Associazione tutte le persone che condividono i principî e intendono perseguire gli scopi esposti nell’Atto Costitutivo e nel presente Statuto, senza alcuna discriminazione per la loro opinione politica e per i loro principî religiosi o filosofici.

Articolo 5

I soci si distinguono in ordinari e onorari.

Sono soci ordinari coloro i quali si iscrivono volontariamente e sono in regola con il pagamento della contribuzione associativa annuale. Ciascun aderente ha diritto a partecipare alla vita dell’Associazione.

Sono soci onorari le personalità che per il loro prestigio e la funzione pubblica, politica, sociale e culturale diano prestigio all’Associazione.

Le quote sociali da versarsi entro il 31 Gennaio di ogni anno si riferiscono all’esercizio entrante.

La quota associativa ordinaria è fissata in 20 euro annuali.

Articolo 6

Tutti i soci hanno il diritto di essere informati e sono impegnati a far circolare le informazioni sull’attività dell’Associazione. Hanno il diritto di frequentare le sedi, di usare i materiali di consultazione e di lettura, di partecipare e di dare il proprio contributo volontario al lavoro e all’organizzazione di tutte le iniziative dell’Associazione.

Qualunque sia il numero dei presenti, le delibere sono assunte con il voto favorevole della maggioranza dei presenti.

Articolo 7

Organi dell’Associazione sono:

l’Assemblea dei Soci;

il Consiglio Direttivo.

L’Assemblea dei Soci deve essere convocata almeno una volta ogni anno. Essa:

a) Delibera sulla relazione programmatica del Presidente, sulla relazione del Tesoriere e sugli argomenti all’ordine del giorno;

b) Approva i bilanci preventivi e consuntivi;

c) Stabilisce l’ammontare delle quote sociali e la norma di riscossione;

d) Elegge ogni triennio i membri del Consiglio Direttivo;

e) Delibera su quanto contemplato dall’Art. 10;

f) Delibera su quanto contemplato dall’Art. 5.

L’Assemblea Straordinaria viene convocata dal Presidente ogni qualvolta la convocazione sia ritenuta necessaria dal Consiglio Direttivo e ne sia fatta richiesta, motivata, da almeno il 20 % dei soci.

Articolo 8

L’Assemblea viene convocata, con relativo ordine del giorno, a mezzo e-mail al recapito dichiarato dal socio, almeno dieci giorni prima della data fissata.

L’Assemblea Ordinaria è valida in prima convocazione se è presente almeno la metà piú uno degli aderenti, presenti in proprio o per delega da conferirsi ad altro aderente.

In seconda convocazione l’Assemblea è regolarmente costituita qualunque sia il numero degli aderenti presenti, in proprio o per delega.

L’Assemblea Straordinaria è valida se sono presenti almeno due terzi degli aderenti.

Articolo 9

Partecipano con diritto di voto alle Assemblee tutti i soci in regola con il versamento delle quote sociali.

Le delibere vengono prese a maggioranza semplice.

Sono ammesse deleghe in numero non superiore a due per ogni socio.

Articolo 10

L’Assemblea è l’unico organo competente a modificare lo Statuto dell’Associazione, a trasformarne lo Statuto giuridico o a scioglierla con deliberazione a maggioranza dei due terzi dei soci presenti, purché rappresentino il 50% piú uno dei soci iscritti.

In caso di scioglimento l’Assemblea deciderà sulla destinazione del relativo patrimonio.

Articolo 11

L’Associazione è amministrata da un Consiglio Direttivo composto da un minimo di 3 a un massimo di 5 membri, eletti per la prima volta in sede di costituzione e in seguito dall’Assemblea dei Soci; i membri del Consiglio Direttivo durano in carica tre anni e sono rieleggibili.

Il Presidente, il Vice Presidente, i Segretari e il Tesoriere, che nel loro assieme formano il Consiglio Direttivo, vengono eletti a scrutinio segreto dall’Assemblea Ordinaria dei Soci convocata e regolarmente costituita, come da art. 8, nel corso dell’ultimo trimestre di permanenza in carica del Consiglio Direttivo da rinnovare.

Risultano eletti i candidati che abbiano raggiunto la maggioranza assoluta dei voti per ciascuna carica. In caso di mancata elettività si procede al ballottaggio fra i due candidati maggiormente votati, e viene eletto colui che ha ricevuto la maggioranza semplice dei voti.

I membri del Consiglio restano in carica tre anni e sono rieleggibili. In caso di vacanza, subentrano i primi tra i non eletti.

Articolo 12

Il Consiglio Direttivo è convocato dal Presidente ogni qualvolta egli lo ritiene opportuno e comunque, in riunione ordinaria, almeno quattro volte l’anno, e su richiesta di almeno il 50% del Consiglio Direttivo, in riunione straordinaria.

Le riunioni del Consiglio sono regolarmente costituite con la presenza di almeno la metà piú uno dei suoi componenti. Esso delibera a maggioranza semplice dei presenti.

In caso di parità di voti prevale quello del Presidente o, in sua assenza, del Vice Presidente.

Articolo 13

Il Consiglio Direttivo presiede allo sviluppo e all’indirizzo generale dell’Associazione; delibera sull’ammissibilità dei soci ordinari e sostenitori; stabilisce il programma di lavoro annuale; provvede all’amministrazione ordinaria e straordinaria delle attività; sottopone all’Assemblea i bilanci preventivi e consuntivi.

Articolo 14

Il Presidente è investito della rappresentanza legale dell’Associazione di fronte a terzi, da esecuzione alle deliberazioni prese dal Consiglio o dall’Assemblea. In caso di urgenza prende le decisioni e i provvedimenti del caso sottoponendoli alla rettifica del Consiglio nel corso della successiva riunione.

Il Presidente può nominare e revocare, per determinati atti o categorie di atti e acquisito il parere favorevole di almeno un altro membro del Consiglio Direttivo, un Procuratore Speciale tra i Soci dell’Associazione.

Articolo 15

Il Vice presidente sostituisce il Presidente in caso di assenza o impedimento, nei limiti consentiti dalla legge.

Articolo 18

Il Segretario compila e tiene aggiornato lo schedario dei soci, provvede alla corrispondenza, organizza le riunioni del Consiglio e delle Assemblee redigendone i relativi verbali, è responsabile dell’esecuzione delle disposizioni emanate dal Presidente, coordina l’attività per il raggiungimento dei fini sociali, controfirma gli atti ufficiali dell’Associazione.

Articolo 19

Il Tesoriere controlla il pagamento delle quote sociali e provvede al mantenimento della contabilità. Ha inoltre il compito di provvedere alle registrazioni contabili e alle eventuali operazioni fiscali e amministrative, alla stesura del bilancio preventivo e consuntivo annuale dell’Associazione, al controllo del versamento delle quote associative; deve riferire agli organi dell’Associazione, quando ne sia fatta richiesta, sull’andamento amministrativo.

Articolo 20

L’Associazione culturale SINOPIA ONLUS svolge la propria attività senza fini di lucro e ricavando i proventi da:

a) quote associative;

b) contributi volontari da persone, istituzioni pubbliche e private, fondazioni, da organizzazioni democratiche, donazioni, lasciti, sponsorizzazioni, ecc.;

c) da proventi derivanti da attività promozionali di vendita di pubblicazioni letterarie, musicali, prodotti artigianali e da iniziative culturali, politiche, sportive, spettacoli e feste, viaggi o altre forme di carattere ricreativo sviluppate all’interno delle aree di progetto di cui all’Art. 2.1 e 2.2;

d) sottoscrizioni tra i soci o nell’ambito delle attività sociali svolte secondo gli scopi della Associazione.

L’adesione alla Associazione non comporta obblighi di finanziamento o di esborso ulteriori rispetto al versamento della quota annua di iscrizione.

Articolo 21

1. Il Presidente, il Vice Presidente e il Tesoriere sono investiti, per gli atti di ordinaria amministrazione, con firma libera e disgiunta tra loro, della gestione dei fondi sociali e delle somme liquidate a disposizione dell’Associazione, con facoltà di riscuotere somme e valori, fare pagamenti, dare e rilasciare quietanze, emettere assegni su conti correnti intestati all’Associazione.

2. Per quanto riguarda tutti gli altri atti, di straordinaria amministrazione, occorrerà la firma congiunta di almeno due degli organi citati sopra e previa delibera del Consiglio

Articolo 22

La gestione finanziaria dell’Associazione è controllata dall’Assemblea in sede di approvazione del consuntivo. L’Assemblea potrà eventualmente nominare al proprio interno un Revisore dei Conti. Tutte le cariche sono ricoperte a titolo gratuito.

Articolo 23

I proventi derivanti da attività commerciali e produttive marginali, sono inseriti in apposita voce di bilancio.

L’Associazione delibera sull’utilizzazione dei proventi in armonia con le finalità costitutive e statutarie dell’Associazione stessa e con i principi e le modalità operative elencati agli Articoli 2, 2.1, 2.2 e 3 del presente Statuto.

Il Presidente dà attuazione alla delibera dell’Associazione e compie i conseguenti atti giuridici.

Articolo 24

Il conto consuntivo contiene tutte le entrate intervenute e le spese sostenute relative all’anno trascorso.

Il bilancio preventivo contiene le previsioni di spesa e d’entrata per l’esercizio annuale successivo.

Il conto consuntivo e il bilancio preventivo sono approvati dall’Assemblea, a maggioranza semplice, nella prima seduta utile dopo il 31 Dicembre di ogni anno.

Articolo 25

L’Associazione può assumere dei dipendenti o avvalersi di prestazioni di lavoro autonomo. Questi rapporti di lavoro sono disciplinati dall’apposito regolamento adottato dall’Associazione e dalle leggi vigenti, e cioè esclusivamente nei limito necessari al loro regolare funzionamento oppure occorrenti a qualificare o specializzare l’attività da essa svolta.

I dipendenti sono, ai sensi di legge e di regolamento, assicurati contro le malattie, infortunio, e per la responsabilità contro i terzi.

Articolo 26

Gli aderenti all’Associazione che prestano attività di volontariato sono assicurati per malattie, infortunio, connessi allo svolgimento dell’attività stessa, nonché per responsabilità civile verso terzi.

L’Associazione può assicurarsi per i danni derivanti da responsabilità contrattuale ed extracontrattuale dell’Associazione stessa.

L’Associazione risponde, con le proprie risorse economiche, dei danni causati da inosservanza delle convenzioni e dei contratti stipulati.

Articolo 27

Per quanto non è previsto dal presente Statuto, si fa riferimento alle normative vigenti, e ai principi generali dell’ordinamento giuridico.

Articolo 28

All’Associazione è vietato distribuire, anche in modo indiretto, gli avanzi di gestione in ogni modo denominati durante la vita dell’Associazione stessa.

L’Associazione, ha l’obbligo di impiegare gli avanzi di gestione per garantire il proseguimento delle attività istituzionali e di quelle a loro direttamente connesse.

Il patrimonio dell’Associazione è costituito dall’insieme dei beni mobili e immobili di sua proprietà. Il patrimonio non può essere alienato, in tutto o in parte, senza l’autorizzazione di un Assemblea straordinaria.

Nel caso di scioglimento dell’Associazione, dovuto a qualsiasi motivo, l’Assemblea dei Soci deciderà di devolvere i beni e i capitali dell’Associazione a istituzioni sociali boliviane operanti secondo gli ideali di cooperazione e solidarietà, rispondenti ai principi ispiratori dell’Associazione.

Articolo 29

L’Associazione ha la sua Sede legale in Venezia, Cannaregio 1220.


Contattaci: posta@sinopiaonlus.org